Cerca un autore celebre

Non innamorarti di una donna che legge, che sente troppo, che scrive

data: 07/04/2021 nome:
Non innamorarti di una donna che legge, che sente troppo, che scrive

Non innamorarti di una donna che legge, di una donna che sente troppo, di una donna che scrive…

Non innamorarti di una donna colta, maga, delirante, pazza.

Non innamorarti di una donna che pensa, che sa di sapere e che, inoltre, è capace di volare, di una donna che ha fede in se stessa.

Non innamorarti di una donna che ride o piange mentre fa l’amore, che sa trasformare il suo spirito in carne e, ancor di più, di una donna che ama la poesia (sono loro le più pericolose), o di una donna capace di restare mezz’ora davanti a un quadro o che non sa vivere senza la musica.

Non innamorarti di una donna intensa, ludica, lucida, ribelle, irriverente.

Che non ti capiti mai di innamorarti di una donna così.

Perché quando ti innamori di una donna del genere, che rimanga con te oppure no, che ti ami o no, da una donna così, non si torna indietro.

Mai.

M.R. Garrido

FrasiCelebri

Dal nostro blog

Mi chiedi quanti anni ho? Ho l'età per cogliere la differenza tra sogni e illusioni...

Mi chiedi quanti anni ho? Ho l'età per cogliere la differenza tra sogni e illusioni...Mi chiedi quanti anni ho? Ho l'età per cogliere la differenza tra sogni e illusioni, e continuare a sperare ancora. Ho l'età per contare ferite e cicatrici sul mio corpo, ma il cuore intatto della bambina che ero e che sempre sarò. Ho l'età per voltare le spalle a chi non merita la mia fiducia, e per continuare a camminare mano nella mano con chi ho scelto...

Dal nostro blog

Ho imparato che le cose difficili insegnano la bellezza delle cose semplici.

Ho imparato che le cose difficili insegnano la bellezza delle cose semplici.Ho imparato che le cose difficili insegnano la bellezza delle cose semplici. Ho imparato che la distanza conta, ma le mancanze contano di più, che le carezze si possono fare anche con gli occhi, e che i baci immaginati a volte fanno venire i brividi lo stesso. Ho imparato che gli amori veri restano, e che quelli meno veri vanno via, ma che per ogni storia finita ce n'è...

Dal nostro blog

Quando da ragazzo uscivo vestito di piume per le strade della Montagnola

Quando da ragazzo uscivo vestito di piume per le strade della MontagnolaQuando da ragazzo uscivo vestito di piume per le strade della Montagnola, il quartiere in cui sono cresciuto, mi gridavano cose cattive e mi riservavano scherni, lazzi e ironie grevi. Il giudizio degli altri mi ha spinto a cercare di capire e non a chiudermi in me stesso, ad analizzare le ragioni di quelli che mi scagliavano addosso aggettivi e identità forzate, più che a rispondere a...