Cerca un autore celebre

William Shakespeare



«Re - Profitta della tua ora, Laerte; | sia tuo il tempo, e le tue buone grazie | se lo spendano pure a lor talento. | E adesso, Amleto, mio nipote e figlio... | amleto - (a parte) | ... Un po' più che parente, e men che figlio.»

VOTI: 1


«L'amor di sé resta il valore più prezioso.»

VOTI: 1


«Nel credermi pazzo. | Io son pazzo col vento di maestro; | quando spira da sud, distinguo bene | un airone da un falco.»

VOTI: 1


«Ho superato quelle mura con le ali leggere dell'amore poiché non v'è ostacolo di pietra che possa arrestare, il passo dell'amore...»

VOTI: 1


«Gli uomini sono come l'aprile quando fan la corte e come dicembre quando sono accasati.»

VOTI: 1


«La disgrazia ci fa conoscere strani compagni di letto.»

VOTI: 1


«Dio vi ha dato un viso e voi ve ne create un altro.»

VOTI: 1


«Amore corre verso amore, così come gli scolari lasciano i loro libri, per contro, amore lascia amore con volto corrucciato con cui gli scolari vanno a scuola.»

VOTI: 1


«"[...] novità?" | "Nulla monsignore, se non che il mondo si è fatto onesto!" | "Allora, il giorno del giudizio è vicino."»

VOTI: 1


«Eternity was in our lips and eyes. | | l'eternità era in nostre labbra e occhi.»

VOTI: 1


«Succeda quel che succeda, i giorni brutti passano, esattamente come tutti gli altri.»

VOTI: 1


«Perdonami, perdonami di amarti e di avertelo lasciato capire.»

VOTI: 1


«Quando non c'è più rimedio è inutile addolorarsi, perché si vede ormai il peggio che prima era attaccato alla speranza. Piangere sopra un male passato è il mezzo più sicuro per attirarsi nuovi mali. Quando la fortuna toglie ciò che non può essere conservato, bisogna avere pazienza: essa muta in burla la sua offesa. Il derubato che sorride, ruba qualcosa al ladro, ma chi piange per un dolore vano, ruba qualcosa a se stesso.»

VOTI: 1


«Nulla è buono o malvagio in sé, è il pensiero che lo rende tale.»

VOTI: 1


«Il corpo è come un giardino, e la mente è il suo giardiniere. Sta a noi decidere se in esso piantarvi orchidee o lattuga.»

VOTI: 1


«Gli occhi della mia donna non sono come il sole; | il corallo è assai più rosso del rosso delle sue labbra; | se la neve è bianca, allora i suoi seni sono bigi; | se i capelli sono crini, neri crini crescono sul suo capo. | | Ho visto rose damascate, rosse e bianche, | ma tali rose non le vedo sulle guance;... »

VOTI: 1


«Se è un peccato essere avido di onore, allora sarò l'anima più peccatrice di questo mondo»

VOTI: 1


«Non ammetterò impedimenti al matrimonio di due menti sincere. L'amore non è amore se si altera di fronte a degli ostacoli. Oh no, è un punto fissato per sempre che osserva le tempeste e non ne è mai scosso. È la stella cui si riferisce ogni barca alla deriva.»

VOTI: 1


«Se per baciarti dovessi poi andare all'inferno, lo farei. Così potrò poi vantarmi con i diavoli di aver visto il paradiso senza mai entrarci.»

VOTI: 1


« Ama chi ti ama, non amare chi ti sfugge, ama quel cuore che per te si strugge. Non t'ama chi amor ti dice ma t'ama chi guarda e tace.»

VOTI: 2
<< < 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22