Cerca un autore celebre

Micheal De Montaigne

data: 08/02/14 autore:
Michel de Montaigne è stato un filosofo, scrittore e politico francese.
Amava viaggiare come dimostrano le sue opere, tra le più famose I Saggi, che lo hanno reso un celebre aforista.
 
 
Ogni uomo porta l'intera impronta della condizione umana.
 
 
Ricevette un’educazione di stampo umanista, studiò diritto e divenne consigliere nel parlamento di Bordeaux. Il suo primo lavoro letterario fu la traduzione di un'opera del teologo catalano Raimondo di Sabunda, Libro delle creature o Teologia naturale.
 
 
Platone, nelle sue Leggi, espone tre specie di credenze oltraggiose a proposito degli dèi: che non ci siano affatto; che non si occupino delle nostre faccende; che non rifiutino niente ai nostri voti, alle nostre offerte e ai nostri sacrifici. Il primo errore, secondo lui, non è mai rimasto immutabile in un uomo dall'infanzia fino alla vecchiaia. Gli altri due possono essere durevoli
 
 
Antesignano dell’Illuminismo, i suoi scritti rivelano un pessimismo e uno scetticismo di fondo estranei al pensiero del suo tempo, e soprattutto sono contrassegnati dall’animalismo, Montaigne si contrappone così alla tipica teoria antropocentrica.
 
 
Non prendo mai una bestia viva a cui non ridia la libertà. Pitagora le comprava dai pescatori e dai cacciatori per fare altrettanto [...]. Le nature sanguinarie nei riguardi delle bestie rivelano una naturale inclinazione alla crudeltà.


«A meno che un uomo non senta di avere una memoria abbastanza buona, è meglio che non s'arrischi mai a mentire.»

tag: uomini
VOTI: 2


«Capita alle persone veramente sapienti quello che capita alle spighe di grano: si levano e alzano la testa dritta e fiera finché sono vuote, ma quando sono piene di chicchi cominciano a umiliarsi e ad abbassare il capo.»

VOTI: 1


«C'è bisogno di orecchi molto resistenti per sentirsi giudicare con sincerità.»

tag: sincerita
VOTI: 1


«C'è un'ignoranza da analfabeti e un'ignoranza da dottori.»

VOTI: 1


«Chi insegnerà all'uomo a morire, gli insegnerà a vivere.»

VOTI: 2


«Chi sradicasse la conoscenza del dolore estirperebbe anche la conoscenza del piacere e in fin dei conti annienterebbe l'uomo.»

tag: dolore
VOTI: 1


«Gli uomini sono portati a credere soprattutto ciò che meno capiscono.»

tag: uomini
VOTI: 1


«Governare una famiglia è poco meno difficile che governare un regno.»

tag: famiglia
VOTI: 1


«I giochi dei bambini non sono giochi, e bisogna considerarli come le loro azioni più serie.»

tag: bambini
VOTI: 2


«La fiducia nella bontà altrui è una notevole testimonianza della propria bontà.»

VOTI: 1


«La vecchiaia mette più rughe sullo spirito che sul volto.»

VOTI: 2


«Le cose non sono tanto dolorose o difficili di per se stesse: è la nostra debolezza e la nostra viltà che le rendono tali.»

VOTI: 1


«Mi considero un uomo comune, eccetto per il fatto che mi considero un uomo comune.»

tag: uomini
VOTI: 1


«Nel mondo non ci sono mai state due opinioni uguali. non più di quanto ci siano mai stati due capelli o due grani identici: la qualità più universale è la diversità.»

VOTI: 2


«Non potendo regolare gli avvenimenti, regolo me stesso e mi adatto ad essi, se essi non si adattano a me.»

VOTI: 2


«Perché l´amavo? Perché era lei perché ero io…»

VOTI: 2


«Proibirci alcunché vuol dire farcene venire voglia.»

VOTI: 2


«Quando gioco col mio gatto, chissà se sono io che mi sto divertendo con lui, o lui con me.»

tag: gioco
VOTI: 1


«Un uomo che teme di soffrire soffre già quello che teme.»

tag: uomini
VOTI: 1


«Un uomo saggio non perde mai nulla, se ha sé stesso.»

tag: uomini saggezza
VOTI: 2
1 2