Cerca un autore celebre

Marcel Proust

scrittore, saggista e critico letterario francese



«La faceva suonare dieci, venti volte di seguito a Odette esigendo che intanto non smettesse di baciarlo. Ogni bacio chiama un altro bacio. Ah! nei primi tempi di un amore, i baci nascono con tanta naturalezza! Spuntano cosi vicini gli uni agli altri; e a contare i baci che ci si è dati in un'ora si faticherebbe come a contare i fiori di un campo nel mese di maggio. Odette, allora, fingeva di fermarsi, dicendo: "Come faccio a suonare se mi tieni cosi? non posso fare tutto in una volta, decidi quel che vuoi, ameno: devo suonare la frase o farti le coccole?" Swann si arrabbiava e lei scoppiava in una risata che ricadeva su di lui mutandosi in una pioggia di baci.»

VOTI: 1


«Non si riceve la saggezza, bisogna scoprirla da sè, dopo un tragitto che nessuno può fare per noi, nè può risparmiarci, perchè essa è una visuale sulle cose.»

VOTI: 1


«Qualsiasi essere amato - anzi, in una certa misura qualsiasi essere - è per noi simile a Giano: se ci abbandona, ci presenta la faccia che ci attira; se lo sappiamo a nostra perpetua disposizione, la faccia che ci annoia.»

VOTI: 1


«Si ama solamente ciò in cui si persegue qualcosa d'inaccessibile, quel che non si possiede.»

VOTI: 1


«La lettura è il rapporto fecondo di una comunicazione con il mondo in seno alla solitudine.»

VOTI: 1


«Quello che si registra in presenza dell'essere amato è solo un negativo, lo si sviluppa più tardi, una volta a casa, quando si ha di nuovo a disposizione quella camera oscura interiore il cui accesso è negato fintantoché si è in mezzo alla gente.»

VOTI: 1


«Bisognava cercare di interpretare le sensazioni come segni di altrettante leggi e idee, tentando di far uscire dalla penombra quel che avevo sentito, di convertirlo in un equivalente intellettuale.»

VOTI: 1


«Non riusciamo a cambiare le cose secondo il nostro desiderio, ma gradualmente il nostro desiderio cambia. | Non abbiamo saputo superare l'ostacolo, come eravamo assolutamente decisi a fare, ma la vita ci ha condotti di là da esso, aggirandolo, e se poi ci volgiamo a guardare il lontano passato riusciamo appena a vederlo, tanto impercettibile è diventato.»

VOTI: 1


«I legami fra una persona e noi esistono solamente nel pensiero. La memoria, nell'affievolirsi, li allenta; e, nonostante l'illusione di cui vorremmo essere le vittime, e con la quale, per amore, per amicizia, per cortesia, per rispetto umano, per dovere, inganniamo gli altri, noi viviamo soli. L'uomo è l'essere che non può uscire da sé, che non conosce gli altri se non in se medesimo, e che, se dice il contrario, mentisce.»

VOTI: 1


«Amore è spazio e tempo misurati dal cuore.»

VOTI: 1


«Si ama solo ciò che non si possiede del tutto.»

VOTI: 1


«A partire da una certa età, per amor proprio e per furberia, le cose che desideriamo di più sono quelle a cui fingiamo di non tenere.»

VOTI: 1


«È meglio sognare la propria vita che viverla, benché viverla sia ancora sognarla.»

VOTI: 1


«Si ama soltanto ciò che non si possiede per intero.»

VOTI: 1


«La vita vera, la vita infine rischiarata e scoperta, l'unica vita quindi veramente vissuta, è la letteratura.»

VOTI: 1


«È una sventura non essere amati; ma è un affronto non esserlo più.»

VOTI: 1


«Tutte le decisioni definitive sono prese in uno stato d'animo che non è destinato a durare.»

VOTI: 1


«L'unico vero viaggio, l'unico bagno di giovinezza sarebbe non andare verso nuovi paesaggi, ma avere altri occhi, vedere l'universo con gli occhi di un altro, di cento altri, vedere i cento universi che ciascuno vede, che ciascuno è.»

VOTI: 1


«Il tempo è elastico perché dilatato dalla passione.»

VOTI: 1


«Il libro essenziale, il solo libro vero, un grande scrittore non deve inventarlo, poiché esiste già in ciascuno di noi, ma tradurlo. Il dovere e il compito di uno scrittore sono quelli di un traduttore.»

VOTI: 1
1 2 3 4 5 6