Cerca un autore celebre

George Orwell

data: 06/30/14 autore:
George Orwell è stato uno scrittore, saggista e giornalista inglese.
Il primo articolo di Orwell apparve su Le Monde nel 1928 durante il suo periodo parigino. Svolse vari lavori nella sua vita: insegnante, recensore, libraio. Fu la guerra però a segnarlo per la vita. Alla fine del 1936 combatté in Spagna tra le fila repubblicane e fu ferito. Successivamente fu anche corrispondente di guerra per l'Observer.
 
 
Sapere e non sapere; credere fermamente di dire verità sacrosante mentre si pronunciavano le menzogne più artefatte; ritenere contemporaneamente valide due opinioni che si annullano a vicenda; sapendole contraddittorie fra di loro e tuttavia credendo in entrambe, fare uso della logica contro la logica; rinnegare la morale propria nell'atto di rivendicarla; credere che la democrazia sia impossibile e nello stesso tempo vedere nel Partito l'unico suo garante; dimenticare tutto ciò che era necessario dimenticare ma, all'occorrenza, essere pronti a richiamarlo alla memoria, per poi eventualmente dimenticarlo di nuovo. Sopratutto, saper applicare il medesimo procedimento al procedimento stesso. Era questa, la sottigliezza estrema: essere pienamente consapevoli nell'indurre l'inconsapevolezza e diventare poi inconsapevoli della pratica ipnotica che avevate appena posto in atto. Anche la sola comprensione della parola "bipensiero" ne implicava l'utilizzazione.
 
 
È passato alla storia con 1984 e la Fattoria degli animali, dove unisce la favola animale e la lezione satirica. Entrambe sono due opere con le quali critica il sistema dittatoriale sovietico.
 
 
Chi controlla il passato controlla il futuro. Chi controlla il presente controlla il passato.
 
 
Orwell è diventato un autore di culto, con le sue storie alimenta il filone della tradizione della letteratura distopica, cioè dell'Utopia alla rovescia.
 
 
La libertà è poter affermare che due più due fa quattro. Se ciò è garantito, tutto il resto segue.


«All'età di cinquant'anni ogni uomo ha la faccia che si merita.»

tag: uomini
VOTI: 1


«I cattolici e i comunisti sono simili nel considerare che quelli che non hanno le loro convinzioni non possono essere sia onesti sia intelligenti.»

VOTI: 3


«I libri migliori sono proprio quelli che dicono quel che già sappiamo.»

tag: libri
VOTI: 2


«Il modo più veloce di finire una guerra è perderla.»

VOTI: 1


«Il non esporre i propri pensieri ad un adulto sembra una cosa istintiva dai sette od otto anni in su.»

VOTI: 2


«La libertà è poter affermare che due più due fa quattro. Se ciò è garantito, tutto il resto segue.»

tag: liberta
VOTI: 1


«La vera libertà di stampa è dire alla gente ciò che la gente non vorrebbe sentirsi dire.»

tag: liberta
VOTI: 1


«Per vedere cosa c'è sotto il proprio naso occorre un grande sforzo.»

VOTI: 1


«Quando si trova un coniuge ammazzato, la prima persona inquisita è l'altro coniuge: questo la dice lunga su quel che la gente pensa della famiglia.»

tag: famiglia
VOTI: 5


«Il fine di uno scherzo non è quello di degradare l'essere umano ma di ricordargli che è già degradato.»

VOTI: 1


«I cattolici e i comunisti sono simili nel considerare che quelli che non hanno le loro convinzioni non possono essere sia onesti sia intelligenti.»

VOTI: 2


«All'età di cinquant'anni ogni uomo ha la faccia che si merita.»

VOTI: 1


«Tutti gli uomini sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri.»

VOTI: 1


«L'uomo è l'unica creatura che consuma senza produrre.»

VOTI: 1


«Gli animali da fuori guardavano il maiale e poi l'uomo, poi l'uomo e ancora il maiale: ma era ormai impossibile dire chi era l'uno e chi l'altro.»

VOTI: 1


«Quattro gambe sono giuste, due gambe sono sbagliate.»

VOTI: 1


«In prosa, la cosa peggiore che si può fare con le parole è arrendervisi.»

VOTI: 1


«Chi controlla il passato controlla il futuro... Chi controlla il presente controlla il passato.»

VOTI: 1


«Il grande fratello vi guarda.»

VOTI: 1


«Accettare la civiltà quale essa è significa praticamente accettare la decadenza.»

VOTI: 1
1 2 3 4