Cerca un autore celebre

Émile Zola

data: 09/20/15 autore:
Émile Zola è stato un giornalista e scrittore francese. È considerato il caposcuola del Naturalismo. Figlio di Francesco Zola, un ingegnere italiano di origine veneziana, e di Émilie Aubert, una francese (della Beauce, una regione della Francia centrale), trascorse l'infanzia e la prima giovinezza ad Aix-en-Provence, dove il padre dirigeva la costruzione di un canale. A questo periodo risale la sua amicizia con Paul Cézanne e Philippe Solari.
Rimase presto orfano, trascorrendo infanzia e giovinezza in gravi ristrettezze economiche. Visse lavorando presso la casa editrice Hachette e facendo il giornalista, attività che non abbandonò mai del tutto. Diventato famoso con i suoi romanzi, fu al centro di numerose polemiche artistiche. Si impegnò tra l'altro nella difesa di Manet e degli impressionisti (I miei odii, Mes haines, 1866). Nel 1894 è in Italia, accolto come narratore famoso. L'avvenimento politicamente più clamoroso della sua vita è legato al caso Dreyfus. Zola si schierò con gli innocentisti, denunciò il complotto militarista e reazionario con la famosa lettera aperta pubblicata su «L'Aurore» (J'accuse, 1898). Condannato a un anno di carcere, per evitare la prigione riparò in Inghilterra. Tornò nel 1899, essendo stato annullato nel frattempo il giudizio contro Dreyfus. Morì a Parigi il 29 settembre 1902, nel sonno, per le esalazioni di una stufa. Il sospetto di un attentato non venne mai del tutto dissipato.


«La verità è in marcia e nulla la fermerà.»

tag: verita
VOTI: 2


«Le mie notti sarebbero un solo incubo al solo terribile pensiero di un innocente che sconta tra i tormenti crudelissimi una colpa che non ha commesso.»

VOTI: 4


«Paul puo' anche possedere il genio del grande pittore, ma non avra' mai il genio per diventarlo effettivamente. Il minimo ostacolo lo fa precipitare nella disperazione.»

VOTI: 1


«Le mie notti sarebbero un solo incubo al solo terribile pensiero di un innocente che sconta tra i tormenti crudelissimi una colpa che non ha commesso.»

VOTI: 1


«La verità è in marcia e nulla la fermerà.»

VOTI: 1


«Ho una sola passione, quella della luce in nome dell'umanità che ha tanto sofferto e che ha diritto alla felicità.»

VOTI: 1


«La civiltà non raggiungerà la perfezione finché l'ultima pietra dell'ultima chiesa non sarà caduta sull'ultimo prete.»

VOTI: 1


«Il romanziere come lo scienziato deve essere insieme osservatore e sperimentatore, considera l'arte come una riproduzione oggettiva del reale governata dalle leggi della natura, rivendica l'impegno morale dello scrittore che, mettendo in luce le cause dei fenomeni sociali deve indurre la società stessa a intervenire per modificarli e migliorarli.»

VOTI: 1


«Il compito più alto di un uomo è sottrarre gli animali alla crudeltà.»

VOTI: 1


«J'accuse. | | Io accuso.»

VOTI: 1


«Fino a tanto che avrete qualche cosa di vostro, e che il vostro livore contro il borghese non proverrà da altro che dal vostro rabbioso bisogno d'essere borghesi a vostra volta, non sarete degni mai della felicità.»

VOTI: 1