Cerca un autore celebre

Marcel Proust

data: 06/21/15 autore:
Valentine Louis Georges Eugène Marcel è stato uno scrittore, saggista e critico francese. Nato a Auteuil, Parigi, in una famiglia di classe medio-alta, Proust crebbe fino a diventare un famoso romanziere. E’ meglio conosciuto per il suo lavoro epico, À la recherche du temps perdu (Alla ricerca del tempo perduto).
L'infanzia di Proust fu segnata con l'inizio degli attacchi di asma cronica che continuarono per tutta la vita. Proust studiò al Lycée Condorcet ma le sue condizioni salutari non gli permisero di frequentare la scuola regolarmente. Nonostante la cattiva salute, Proust servì nell'esercito prima di studiare Legge. Scrisse per le riviste simboliste e fece parte dei circoli sociali dei famosi aristocratici parigini. Proust pubblicò il suo primo libro intitolato “Les Plaisirs et les Jours” nel 1896. Dopo aver il fallito nel tentativo di scrivere un romanzo, Proust trascorse diversi anni a studiare e tradurre le opere dello storico dell'arte inglese John Ruskin. Dopo vari approcci letterari iniziò il capolavoro di una vita: la Recherche.
La prima parte, “Dalla parte di Swann”, uscì nel 1913, seguito dal secondo parte, “All’ombra delle giovani figlie in fiore “nel 1919 poi “I Guermantes I” (1920), “I Guermantes II” – “Sodoma e Gomorra I” (1921) e “Sodoma e Gomorra II” (1922). In Dalla parte di Swann Proust ha inserito un vero e proprio "romanzo nel romanzo" col titolo “Un amore di Swann”, spesso pubblicato separatamente. Il 18 novembre 1922, Marcel Proust morì di polmonite lasciandosi alle spalle altri tre volumi del romanzo. Anche se questi non sono stati completamente rivisti, i volumi, “La prigioniera” (1923), “Albertine scomparsa” (1925) e “Il tempo ritrovato” (1927) furono pubblicati da suo fratello, Robert.
 
 
Quel che noi crediamo il nostro amore, la nostra gelosia, non è la medesima passione continua, indivisibile. Essi sono composti d'un'infinità d'amori successivi, di gelosie diverse ed effimere, che tuttavia per la loro moltitudine ininterrotta dànno l'impressione della continuità, l'illusione dell'unità


«A partire da una certa età, per amor proprio e per furberia, le cose che desideriamo di più sono quelle a cui fingiamo di non tenere.»

tag: amore
VOTI: 14


«Ciascuno chiama idee chiare quelle che hanno lo stesso grado di confusione delle sue.»

VOTI: 1


«Disperare è il più grande dei nostri errori.»

tag: errori
VOTI: 1


«É più facile rinunciare ad un sentimento che perdere un'abitudine.»

VOTI: 1


«Guariamo dalla sofferenza solo provandola appieno.»

VOTI: 1


«I veri paradisi sono i paradisi perduti.»

VOTI: 1


«Il genio artistico agisce come quelle temperature estremamente elevate che hanno il potere di dissociare le combinazioni di atomi e di raggrupparli in un ordine assolutamente contrario, rispondente a tutt'altro tipo.»

tag: potere
VOTI: 1


«Il mondo non è stato creato una volta, ma tutte le volte che è sopravvenuto un artista originale.»

VOTI: 2


«In amore non può esserci tranquillità, perché il vantaggio conquistato non è che un nuovo punto di partenza per nuovi desideri.»

tag: amore
VOTI: 2


«L´amore è lo spazio e il tempo resi sensibili al cuore.»

tag: amore
VOTI: 1


«La costanza di un'abitudine è di solito proporzionale alla sua assurdità.»

VOTI: 1


«La felicità è benefica per il corpo, ma è il dolore che sviluppa i poteri della mente.»

tag: felicita e tristezza
VOTI: 1


«La felicità è un prolungamento, una moltiplicazione di noi stessi.»

tag: felicita e tristezza
VOTI: 1


«La malattia è il dottore a cui si dà più ascolto. Alla gentilezza ed alla saggezza noi facciamo soltanto delle promesse al dolore, noi obbediamo.»

tag: saggezza
VOTI: 2


«La noia è uno dei mali più gravi che abbiamo da sopportare.»

tag: noia
VOTI: 1


«La saggezza è un punto di vista sulle cose.»

tag: saggezza
VOTI: 2


«La vita vera, la vita finalmente scoperta e tratta alla luce, la sola vita quindi realmente vissuta, è la letteratura.»

tag: vita
VOTI: 1


«Lasciamo le donne belle agli uomini senza fantasia.»

tag: donne uomini
VOTI: 4


«Le canzoni, anche quelle brutte, servono a conservare la memoria del passato, più della musica colta, per quanto sia bella.»

tag: musica canzoni
VOTI: 2


«Le opere, come nei pozzi artesiani, salgono tanto più alte quanto più a fondo la sofferenza ha scavato il cuore.»

tag: arte
VOTI: 1
1 2 3 4 5 6