Cerca un autore celebre

Italo Calvino

data: 07/17/15 autore:
Italo Calvino è stato uno scrittore italiano. Nasce nel 1923 a Santiago de Las Vegas nell'isola di Cuba, dove il padre dirige una stazione sperimentale di agricoltura e una scuola agraria e dove la madre lavora come botanica. Riceve un'educazione di tipo laico e scientifico, come dimostra lo stile asciutto e schietto dei suoi lavori. Appena due anni dopo la sua nascita i genitori decidono di tornare in Italia, a San Remo, una città all’epoca cosmopolita. Negli anni della guerra sceglie di unirsi partigiani della brigata Garibaldi che operano nella zona delle Alpi Marittime. Una testimonianza della sua lotta anti-fascista la si riscontra ne “Il sentiero dei nidi di ragno”. Dopo la laurea in Lettere entra in contatto con la casa editrice Einaudi, con cui collabora fino al 1984, quando passa alla Garzanti. Calvino dirige anche la sua rivista “Menabò”. Tra i romanzi di Calvino ricordiamo: "Il barone rampante" e "Il cavaliere inesistente", e il particolarissimo: "Se una notte d`inverno un viaggiatore". Muore improvvisamente nel 1985, mentre sta lavorando a un ciclo di conferenze da tenere negli Stati Uniti, raccolte poi ne “Le lezioni americane”. 

“Alle volte uno si crede incompleto ed è soltanto giovane.” 


«Chi ha occhio, trova quel che cerca anche ad occhi chiusi.»

tag: metafore
VOTI: 7


«D'una città non godi le sette o le settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda.»

tag: patria
VOTI: 2


«I rivoluzionari sono più formalisti dei conservatori.»

tag: pace e terrorismo
VOTI: 2


«La fantasia è un posto dove ci piove dentro.»

VOTI: 6


«La macchina dell'oppressione sempre si rivolta contro chi la serve.»

tag: politica
VOTI: 2


«Le città, come i sogni, sono costruite di desideri e di paure.»

tag: desideri
VOTI: 1


«L'inconscio è l'oceano dell'indicibile, di tutto ciò che è stato espulso dalla terra del linguaggio, rimosso come risultato di un'antica proibizione.»

tag: psicologia
VOTI: 2


«Non è la voce che comanda la storia: sono le orecchie.»

tag: storia
VOTI: 2


«Scrivere è sempre nascondere qualcosa in modo che venga poi scoperto.»

tag: libri
VOTI: 1


«Se infelice è l'innamorato che invoca baci di cui non sa il sapore, mille volte più infelice è chi questo sapore gustò appena e poi gli fu negato.»

tag: amore
VOTI: 2


«Tutto è già cominciato prima, la prima riga della prima pagina di ogni racconto si riferisce a qualcosa che è già accaduto fuori dal libro.»

tag: cultura libri
VOTI: 3


«Un classico è un libro che ancora prima di essere finito ti dice quello che deve dire.»

tag: cultura libri
VOTI: 1


«Viaggiando si può realizzare che le differenze sono andate scomparendo: tutte le città tendono ad assomigliarsi l'una all'altra, i posti hanno mutato le loro forme e ordinamenti. Una polvere senza forma ha potuto invadere i continenti.»

tag: viaggi
VOTI: 2


«Oltre la superficie della pagina s'entrava in un mondo in cui la vita era più vita che di qua.»

VOTI: 1


«Anche leggendo il più tecnico libro scientifico o il più astratto libro di filosofia si può incontrare una frase che inaspettatamente fa da stimolo alla fantasia figurale.»

VOTI: 1


«La letteratura (e forse solo la letteratura) può creare degli anticorpi che contrastino l'espandersi della peste del linguaggio.»

VOTI: 1


«I libri che da tanto tempo hai in programma di leggere, i libri che da anni cercavi senza trovarli, i libri che riguardano qualcosa di cui ti occupi in questo momento, i libri che vuoi avere per tenerli a portata di mano in ogni evenienza, i libri che potresti mettere da parte per leggerli magari quest'estate, i libri che ti mancano per affiancarli ad altri libri nel tuo scaffale, i libri che ti ispirano una curiosità improvvisa, frenetica e non chiaramente giustificabile.»

VOTI: 1


«La fantasia è un posto dove ci piove dentro.»

VOTI: 1


«La lettura è solitudine. Si legge da soli anche quando si è in due.»

VOTI: 1


«Chi ha occhio, trova quel che cerca anche ad occhi chiusi.»

VOTI: 1
1 2 3 4 5 6